Perché senza buon giornalismo lo sviluppo sostenibile si allontana (e non abbiamo più tempo)

Al via il XIV Forum internazionale dell’informazione per la salvaguardia della natura. «La sfida che abbiamo davanti la giocano anche i singoli cittadini con la loro formazione culturale e le loro scelte di vita, per l’elaborazione delle quali l’informazione riveste un ruolo fondamentale»

Greenreport
Luca Aterini
2017-11-03

È più comodo credere in una rassicurante bugia che a una scomoda verità, si dice.

Almeno finché la scomoda verità non comincia a crollarti addosso: la svolta sta nell’accorgersene per tempo. Il problema dell’Italia con i cambiamenti climatici è tutto qui.

L’evidenza del riscaldamento globale è ormai nota alla scienza, e l’Ispra ci comunica che nel nostro Paese le anomalie climatiche sono già più acute rispetto al resto del mondo.

Ciò che non riusciamo ancora a percepire con chiarezza sono le conseguenze.

Il XIV Forum internazionale dell’informazione per la salvaguardia della natura, organizzato dalla onlus Greenaccord e apertosi ieri a Firenze, si pone l’obiettivo di contribuire a diradare quest’illusione acuendo la vista dell’opinione pubblica sul mondo attraverso i giornalisti – circa 100 quelli arrivati in Toscana da tutto il mondo per l’occasione –, ovvero offrendo loro formazione di qualità.

Un Forum itinerante che si muove tra Firenze e Larderello, facendo perno su un esempio concreto di sostenibilità: i territori della geotermia...(continua)

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: