Perché gli incentivi alla geotermia vanno mantenuti, spiegato alla Conferenza Stato-Regioni

L’Unione geotermica italiana avanza due proposte in vista dell’importante confronto politico

Greenreport
Luca Aterini
2018-12-05

Come noto, il ministero dello Sviluppo economico (Mise) e quello dell’Ambiente hanno deciso di eliminare gli incentivi alla geotermia nel nuovo schema di decreto legislativo “Fer 1” predisposto dal Mise, che adesso sarà oggetto di confronto all’interno della Conferenza unificata Stato-Regioni. Si tratta di un’importante occasione per affrontare la questione dal punto di vista politico, e l’Unione geotermica italiana (Ugi) – che ha già incontrato il sottosegretario del Mise Davide Crippa per chiedere il mantenimento degli incentivi, a fronte delle potenzialità che la coltivazione della risorsa geotermica conserva in termini di sviluppo sostenibile – si rivolge adesso alla Conferenza per far luce «sui potenziali effetti negativi che l’esclusione dai suddetti incentivi della geotermia, fino ad oggi sempre eleggibile, potrebbe comportare sia per gli investimenti che in termini occupazionali»...(continua)

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: