Geotermia: si chiude "Cattedrali del Silenzio"

Geotermia: si chiude "Cattedrali del Silenzio"

Da sinistra a destra: Sartori, Bonesini e Clementi

Grande successo per la mostra di Sartori

Enel Green Power
Riccardo Clementi
2018-02-13

Grande successo, in termini di numeri e di apprezzamenti, per la mostra “Cattedrali del Silenzio”, la nuova rassegna personale di Fabio Sartori, dipendente Enel Green Power e fotografo, che ha esposto i suoi scatti dedicati alla geotermia toscana presso la Galleria Spaziografico a Massa Marittima.

Alla chiusura della mostra, oltre all’autore, sono intervenuti il curatore della mostra Gian Paolo Bonesini e Riccardo Clementi delle relazioni con i media Toscana e Umbria di Enel. Durante l’esposizione, che dal 13 gennaio alla prima settimana di febbraio ha fatto registrare circa 500 visite, si sono recati in visita anche i Sindaci di Massa Marittima Marcello Giuntini e di Monterotondo Marittimo Giacomo Termine ed è stato presentato il libro di Giorgio Simoni “Nati per morire”, vincitore del premio “Garfagnana in Giallo inediti 2017”.

Fabio Sartori, che ha già fatto parlare di sé con mostre e premi vinti in varie parti d’Italia e della Toscana, ha esposto così nel suo paese di residenza, Massa Marittima, focalizzando la sua attenzione su un tema tanto originale quanto complesso: la geotermia e la sua presenza tecnologica che interagisce con l’ambiente e la natura.

Per l’importante messaggio di sostenibilità e arte che rappresenta, la mostra di Sartori è stata patrocinata dal Comune di Massa Marittima, dall’Unione Montana dei Comuni delle Colline Metallifere e da Enel Green Power, soggetti impegnati nel valorizzare una risorsa più unica che rara della Toscana, fonte di energia rinnovabile e di calore carbon free ma anche di storia, cultura, tradizione e arte.

Le opere sono di grande formato e di forte impatto: Sartori nei suoi scatti è riuscito a fermare il tempo e lo spazio, a cogliere la maestosità delle architetture industriali che interagiscono con la figura umana, così piccola al confronto, e con un ambiente naturale di grande fascino. Sono scatti unici che colgono di sorpresa e raccontano del silenzio e della meraviglia generati dall’incontro tra l’ingegno dell’uomo e la forza della natura.

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: