Geotermia, Piancastagnaio: Enel Green Power investirà un milione e mezzo a «La Rota»

Geotermia, Piancastagnaio: Enel Green Power investirà un milione e mezzo a «La Rota»

Luigi Vagaggini, sindaco di Piancastagnaio, ha espresso soddisfazione per la realizzazione dell'impianto

Una ventina di aziende, ubicate nella zona artigianale «La Rota» di Piancastagnaio, a partire dalla fine dell’anno in corso usufruiranno del teleriscaldamento geotermico.

La Nazione, Cronaca di Grosseto – Pagina Piancastagnaio
La Nazione, Cronaca di Grosseto – Pagina Piancastagnaio
2017-03-14

Enel Green Power annuncia l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’impianto che fornirà calore, ovviamente a condizioni economicamente vantaggiose, nella zona artigianale del paese amiatino, territorio ricco di risorse endogene dove da anni Enel Green Power opera per produrre risorse geotermiche. Circa un milione e mezzo di investimento, tutto a carico della società energetica, nel rispetto di un accordo sottoscritto con l’amministrazione comunale pianese.
«Il fine – annuncia Enel – è quello di abbattere notevolmente il costo per l’utilizzo del calore e contribuire alla sostenibilità ambientale, grazie alla fornitura termica proveniente da fonte rinnovabile. Questa opportunità si aggiunge alla possibilità di avere uno sconto di circa il dieci per cento sulla bolletta di energia elettrica con Enel Energia, ciò grazie all’accordo stipulato tra Regione Toscana ed Enel che proprio nel mese di marzo viene presentato sui territori geotermici». Un intervento che consentirà, quindi, risparmi e, nel contempo, consentirà, anche, di dare un grosso contributo (abbattimento di tutti i gasi emessi da caldaie di vario genere) alla tutela ambientale.
La rete di teleriscaldamento de «La Rota» va ad integrare la filiera del calore già presente in altri comuni della nostra regione , «che colloca Enel Green Power tra i maggiori fornitori di calore da fonte rinnovabile in Italia dove attualmente fornisce calore a ottanta impianti di cessione calore che riscaldano trenta ettari di serre e circa diecimila utenze domestiche e commercial». 
«Con questa ulteriore iniziativa – afferma Massimo Montemaggi di Enel Green Power – la geotermia si conferma elemento strategico per le non solo per le economie amiatine, ma anche per la Toscana e per il Paese, quale realtà di fondamentale importanza per l’occupazione, lo sviluppo socioeconomico del territorio, l’eccellenza tecnologica, la promozione turistico culturale, per la produzione di energia elettrica e la fornitura di calore da fonte rinnovabile». Soddisfazione viene espressa da Luigi Vagaggini, sindaco di Piancastagnaio, che «esalta l’avvio della realizzazione di questo importante impianto dopo anni di geotermia nel comune». 

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: