Geotermia, critica del sindaco sulla scelta del Governo di togliere gli incentivi al geotermoelettrico

Geotermia, critica del sindaco sulla scelta del Governo di togliere gli incentivi al geotermoelettrico

Giacomo Termine, primo cittadino di Monterotondo M.mo

“Nei prossimi anni si sconteranno i danni subiti dal Paese per le scelte scellerate dell’attuale Governo Lega-5 Stelle. Scelte che finiranno per impoverire l’Italia, già messa a dura prova da anni di crisi economica e toglieranno alle famiglie e ai lavoratori qualsiasi speranza di ripresa e di riscatto sociale”.

Comune di Monterotondo M.mo
Comune di Monterotondo M.mo
2018-11-05

Sono le parole del sindaco di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine, che esprime forte preoccupazione per l’esclusione del geotermoelettrico dagli incentivi previsti nel nuovo schema di decreto legislativo che dovrà essere firmato dal Ministero dell’Ambiente.

“Prima il Movimento 5 Stelle ha cercato di fare togliere il connotato di energia rinnovabile alla geotermia, nella Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia - prosegue il sindaco Giacomo Termine – e adesso si palesa la possibilità che vengano tolti gli incentivi al geotermoelettrico. Questa scelta, se andrà avanti, metterà in crisi l’intera economia di tutti i comuni geotermici, a partire da Monterotondo Marittimo, che attraverso la geotermia riscalda le abitazioni, crea nuova impresa, occupazione e indotto. La geotermia per il nostro territorio rappresenta lo sviluppo, è il futuro, lo strumento per crescere in un ambiente pulito. Ancora una volta dico che non possiamo accettare i tentativi oscurantisti del Movimento 5 Stelle, che nella sua assurda battaglia contro la geotermia, rischia di riportare l’Italia nel Medioevo.”

 

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: