Efficienza energetica: proroga e modifiche sul Por Fesr 2014-2020 (contributi per efficientamento energetico immobili pubblici)

Con il Decreto Regionale 161615/2017 prorogati i termini di scadenza e modificati gli importi e le percentuali delle spese ammissibili.

CoSviG
Ufficio Stampa CoSviG Scrl
2018-01-11

Il bando regionale per il sostegno alla realizzazione di progetti di efficientamento energetico degli immobili pubblici, prorogato al 31 marzo 2018 prevede contributi in conto capitale, destinati a Enti locali e Aziende sanitarie e Aziende ospedaliere, fino ad un massimo dell'80% delle spese ammissibili.

Fra gli interventi ammessi da bando quelli relativi a isolamento termico, sostituzione di serramenti e infissi climatizzazione ad alta efficienza, telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti, di cogenerazione e trigenerazione, scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare, e per realizzare reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento.

A completamento di almeno uno di questi interventi, l'ente proponente può fare domanda di finanziamento anche per impianti di produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili.

Con decreto regionale n. 16165 del 6 novembre 2017, sono state introdotte alcune modifiche del testo iniziale del bando:

  • nel caso in cui il soggetto richiedente in sede di domanda presenti il progetto esecutivo approvato,  il contributo viene concesso nella misura massima del 90% delle spese ammissibili.

  • Enti locali: per ciascun soggetto richiedente il contributo massimo concedibile complessivo per una o più domande non può essere superiore a  3 milioni di euro

  • proroga della scadenza del termine per la presentazione delle domande, dal 31 gennaio 2018 ore 17 alle ore 17.00 del  31 marzo 2018

  • possibilità per i soggetti interessati di ripresentare una nuova domanda, esclusivamente online, accedendo alla piattforma web di Sviluppo Toscana a decorrere dal 16 novembre ore 9:00 fino al 31 marzo 2018.


DOCUMENTAZIONE

 

Seguici su Newsletter o con i feed RSS: